Intellectual Output 1

Quadro delle competenze per la stampa 3D in carcere

L’elemento d’innovazione principale di IO1 è calare il bagaglio di competenze professionalizzanti sull’uso delle tecnologie digitali di stampa 3D nel contesto dell’apprendimento di persone con minori opportunità in quanto detenute o ex detenute o in misure alternative alla detenzione.

È innovativo perché – in modo pionieristico in Europa – pone le basi per inquadrare questo tipo di competenze in relazione con persone ristrette, nel contesto di sicurezza delle carceri, e richiama sfide per le amministrazioni penitenziarie per innovare nelle loro procedure e condizioni per utilizzare ancora di più le tecnologie ICT dentro le strutture. E pone i sistemi di educazione carceraria davanti alla sfida di includere queste competenze specialistiche nei bagagli formativi dei detenuti.

 

Come impatto, l’IO1 potrà essere immediatamente recepito da tutte le organizzazioni europee operanti con detenuti e semi- o ex- detenuti per includere percorsi analoghi a quelli che saranno qui sperimentati nei loro territori e contesti; servirà alle organizzazioni internazionali che si occupano della riabilitazione e dell’inserimento professionale dei detenuti per aggiornare e ampliare il range di conoscenze che potranno essere inserite nei percorsi educativi formali esistenti.

 

Per la realizzazione di questo IO, si avrà come punto di riferimento per il quadro delle competenze professionali, quanto già indicato in: ESCO – European Skills, Competences, Qualifications and Occupations, anche in European Union Open Data Portal.